Vai al contenuto principale

La Valletta è la capitale fortificata di Malta, dichiarata Patrimonio dell'Umanità. Si tratta di una città straordinaria e sarebbe un viaggio affascinante per tutti gli appassionati di storia. Infatti, il primo pensiero che viene in mente quando si pensa a questa città è che si tratta di un luogo ricco di storia che abbraccia centinaia di anni, attraverso i numerosi leader e le potenze militari che si sono avvicendati nel corso degli anni al controllo delle isole.

Cavalieri di San Giovanni

Questa capitale è nata grazie ai Cavalieri di San Giovanni, sotto il Gran Maestro Jean Parisot de la Valette.ndo il Gran Maestro Jean Parisot de la Valette, che giunse a Malta intorno al 1530.. È interessante notare che Malta fu il primo luogo che l'Ordine poté chiamare casa dopo aver vagato per molti anni nel Mediterraneo in nome del cristianesimo.

Questa famosa città nacque perché La Valette, che all'epoca era il gran maestro, si rese subito conto che se l'Ordine voleva mantenere la sua presa su Malta, doveva costruire delle difese adeguate. Per questo motivo, elaborò un progetto per una città tardo-rinascimentale. La Valletta, Maltache consisteva in un sistema a griglia all'interno di mura fortificate e bastionate, su quello che era un terreno per lo più libero tra i due porti naturali dell'isola, noti come Marsamxett e Valletta.

La nuova città si sarebbe chiamata Valletta, in onore del gran maestro La Valette. L'aspetto estremamente interessante di La Valletta è che assomigliava a una comunità religiosa italiana, oltre ad aspetti di influenza nordafricana e ottomana che i cavalieri avevano visto nei loro viaggi.

Per secoli, questa nuova città è stata conosciuta per i suoi profondi fossati e gli impenetrabili bastioni, che costituivano un punto di grande importanza strategica. È anche un vero e proprio tesoro di splendore architettonico che contiene una vasta gamma di elaborati edifici barocchi, palazzi lussureggianti, maestose fortificazioni, chiese magnifiche, grandi teatri e giardini suggestivi.

L'era britannica

La seconda potenza importante a prendere il controllo di Malta fu quella britannica, che arrivò intorno al 1800. Anche loro lasciarono la loro impronta sull'isola e questa fu un'epoca molto importante nella storia maltese. Malta divenne una parte importante dell'Impero britannico per la sua posizione strategica nella regione e perché fu il primo passo dell'espansione britannica verso l'Oriente. Non è un segreto, infatti, che Malta abbia svolto un ruolo vitale nel teatro di guerra del Mediterraneo. L'Impero britannico ha governato su Malta per oltre 150 anni, quindi non sorprende che gran parte della cultura maltese abbia sfumature britanniche. Di conseguenza, l'eredità britannica vive ancora oggi in molti elementi della vita quotidiana di Malta. Passeggiando per la capitale, La Valletta, ci si imbatte in negozi e caffè con nomi britannici che risalgono al secolo scorso. È interessante notare che, sebbene i viali principali e le chiese abbiano un aspetto inconfondibilmente italiano, gli angoli tendono a essere costituiti da cabine telefoniche o cassette postali inglesi rosse.

Prenota una suite

Visita Palazzo Jean Parisot: Hotel di charme a Malta per dare un'occhiata più da vicino a La Valletta e per sperimentare la bellezza di questa città. Godetevi la colazione sulla terrazza del Palazzo, ammirando l'impareggiabile vista sul Grand Harbour, su Fort St Angelo e sulle storiche Tre Città.